USA cannabis: anche i Nativi Americani legalizzano la coltivazione

La più grande tribù di nativi americani ha avviato un gruppo di lavoro per studiare come utilizzare marijuana e canapa per favorire il commercio, l’assistenza sanitaria e l’agricoltura.
Il “Gruppo di lavoro esecutivo su canapa, cannabis e opportunità correlate” composto da sette membri della Nazione Cherokee esaminerà questioni come la modernizzazione delle pratiche agricole e la risoluzione dei problemi legali per l’accesso alla marijuana. I suoi primi risultati saranno diffusi entro il 31 maggio.
“Come capo, voglio una politica ben informata, e il team che abbiamo creato sarà un grande vantaggio in tal senso”, ha dichiarato Chuck Hoskin Jr., capo principale della Nazione Cherokee, in un comunicato stampa della scorsa settimana. “Credo che ci siano opportunità per la Cherokee Nation, le nostre imprese e i nostri cittadini di beneficiare di questo settore emergente.” “Ma dobbiamo andare avanti con attenzione, responsabilità e in assoluta aderenza alla legge per garantire successo e sostenibilità”, ha affermato.

Cherokee Nation


La Cherokee Nation, con sede in Oklahoma, attualmente non ammette marijuana medica o ricreativa. Lo stato dell’Oklahoma ha legalizzato la cannabis medica a giugno 2018. Alcuni mesi dopo, il vice procuratore generale della Cherokee Nation, Chrissi Nimmo, ha chiarito che la riforma dello Stato non sarebbe stata applicata alle terre della tribù e ai suoi membri. “La legalizzazione statale della marijuana medica non ha alcun effetto sulla nazione Cherokee in quanto la legge statale non si applica alla nazione Cherokee”, aveva detto Nimmo all’epoca. “Il possesso e la distribuzione di marijuana rimane illegale ai sensi della legge tribale e federale”.
Il procuratore generale ha rilevato che condizione per ricevere finanziamenti federali è che alla tribù sia vietata la promozione della legalizzazione di sostanze come la cannabis. Non è chiaro se si tratta di preoccupazioni sulla potenziale perdita di dollari federali ma, senza politiche specifiche per chiarire le regole, alcuni temono che la legalizzazione metterebbe a repentaglio tali fondi.

All’inizio di questo mese…


All’inizio di questo mese la Cherokee Nation ha cambiato la sua politica di test antidroga sul luogo di lavoro, proteggendo così i pazienti con licenza di marijuana medica dalla perdita del lavoro.
Alcuni legislatori federali hanno avanzato proposte per risolvere questi conflitti tribali-federali nella politica sulla marijuana. L’anno scorso, la Camera ha approvato un emendamento al disegno di legge per proteggere dalle interferenze federali le leggi sulla cannabis emanate dalle tribù di nativi americani, ma il Senato non ha fatto altrettanto e il provvedimento non è stato incluso nella legislazione finale inviata al presidente.

Il rappresentante Don Young


Il rappresentante Don Young (R-AK) ha anche presentato un disegno di legge autonomo per proteggere le tribù dall’ingerenza federale se decidessero di legalizzare la marijuana.
Anche i candidati presidenziali 2020 sono attenti a questo problema. Ad agosto, la senatrice Elizabeth Warren (D-MA) ha annunciato un suo piano per rendere il governo federale più responsabile nei confronti dei governi tribali, includendovi il rispetto delle loro politiche sulla marijuana.
Ma mentre il governo federale non è riuscito a riformare la sua posizione sulla legalizzazione della cannabis nei territori tribali, ci sono stati progressi sulla canapa. Il Congresso ha legalizzato la canapa a basso THC nella Farm Bill 2018 e il mese scorso il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti (USDA) ha approvato i primi piani regolatori della canapa per le tribù dei nativi americani, insieme a quelli di alcuni Stati.
È possibile che la Cherokee Nation possa scegliere di consentire la coltivazione della canapa e presentare il suo piano normativo all’USDA per l’approvazione federale. Ma potrebbe anche andare oltre, come ha fatto la tribù dei Saint Regis Mohawk a New York, che il mese scorso ha approvato un documento per legalizzare la cannabis e la marijuana medica.

Acquista subito online

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *