Chi sono i "cali sober" che sostituiscono l'alcool con la marijuana?

Chi sono i "cali sober" che sostituiscono l'alcool con la marijuana?

Di nuovi usi sociali discutibili e un po’ estremi ce ne sono tanti. E spesso la terra promessa di ognuno di questi nuovi modelli di vita basati su chissà quali regole ferree, etiche alternative, leggi morali di nicchia e così via sono gli USA. La terra promessa di tante cose, compresi questi nuovi trend.

A volte questi trend statunitensi hanno il difetto, ed è un difetto grosso, di mancare di autocritica. Dentro queste nicchie vigono regole tassative, persino autoritarie: chi ne fa parte deve assolutamente rispettarle, senza mai metterle in discussione, rivederle, proporre modifiche. Oggi si parla di una nuova forma di salutismo (nata ovviamente negli USA, a questo punto sarà chiaro, in California), e viene chiamata “Cali sober”, dove “Cali” sta appunto per lo stato della California, da sempre uno dei luoghi più avvezzi alla creazione di mode sociali e comportamentali, soprattutto in fatto di salutismo, uso di droghe e così via.

Essere Cali sober significa, in sostanza, eliminare completamente gli alcolici dalla propria dieta. Per noi europei, che conosciamo un po’ di più le mezze misure, la scelta potrebbe sembrare insensatamente radicale. Ma negli Stati Uniti, come nel Regno Unito, l’uso di alcolici è effettivamente legato spesso ad eccessi, ubriacature adolescenziali, disagio sociale da periferia e comportamenti ritenuti inadeguati. Da qui, il voler essere “Cali sober”. Ma non si tratta soltanto di non bere mai alcolici, l’altra faccia della medaglia di questa nuova moda è sostituire gli alcolici con la marijuana.

In parte l’abbandono degli alcolici in favore di una droga diversa e meno dannosa per il corpo (perché lo è davvero, meno dannosa) come lo sono gli estratti della cannabis è normale: gli alcolici nella percezione popolare sono sempre più legati a forme di disinibizione di cui poi pentirsi. La cannabis invece, dopo essere stata duramente proibita per decenni è finalmente sulla via per la completa legalizzazione, negli Stati Uniti è già completamente legale in ben dieci stati, e in altri 19 è legale per l’uso medico. E la progressiva legalizzazione ha allontanato, ed è normale, molti giovani dall’alcol. Ma il trend cali sober non si capisce se non lo si inquadra nel salutismo tipico dello stato californiano, un luogo ricco, tecnologico, trendsetter e spesso considerato uno stato “illuminato” tra quelli americani.

Acquista online subito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *