Proposta di 100 parlamentari  per legalizzare la cannabis

Proposta di 100 parlamentari per legalizzare la cannabis

“È tempo di legalizzare la cannabis”. Così inizia la lettera inviata al Presidente del Consiglio Giuseppe Conte da parte di 100 parlamentari (quasi tutti del Movimento cinque stelle).

“È tempo di affrontare il tema con responsabilità e lungimiranza anche in Italia, perché sfruttando a pieno il potenziale della cannabis, l’Italia in soli otto anni, potrebbe generare 40,5 miliardi di euro, il 68% del fatturato complessivo attuale dell’agricoltura italiana.

”Per i parlamentari la legalizzazione della cannabis, porterebbe al paese un’iniezione di liquidità, la crescita dell’occupazione, diminuzione dei reati e lotta alla criminalità organizzata.

“Aumentare la produzione di cannabis medica legale garantirebbe ai pazienti il pieno godimento di un diritto costituzionale fondamentale come il diritto alla salute”. Conclude la lettera.

Che non rimanga l’ennesimo tentativo vano di dare nuova vita ad una pianta dai benefici unici, e ancora per lo più inesplorati. Ci vuole coraggio, alle volte, soprattutto se si deve scardinare un narco traffico gestito da mafie e clan, ma questa volta si deve andare dritti fino alla risoluzione della questione.

Legalizzare la marijuana vorrebbe dire fare del bene all’ambiente, al terreno dove la si coltiva, all’economia e soprattutto alle persone. Forza Presidente Conte anche noi di Primero ci uniamo a questa particolare e imprescindibile richiesta che gioverà a tutto il Paese Italia.

Scritto da Marco Iacoella per Primero Roma

Indovina Quanto 2020! La libertà di poter giocare insieme

Giocare a Indovina Quanto è facile e gratis.

Guarda il video, compila il modulo qui sotto e scrivi il peso esatto secondo te (specificando due numeri dopo la virgola es.: 3,45), ricordandoti di scrivere i tuoi dati per essere ricontattato in caso di vittoria. Chi si avvicina di più al peso esatto vince tutto!

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

One Response

  1. Ho quasi 50anni. Da trenta aspetto la ovvia legalizzazione e mi batto per questa . Fumo cannabis da 30anni , in modo continuativo da quando ho smesso con la parentesi delle droghe pesanti, con ottimi risultati in termini di sicurezza e salute. Peccato che da 30anni devo per legge praticamente continuare a sovvenzionare le mafie e l illegalità per poter rimanere sano e in salute. Anche dopo che mi hanno condannato a più di 7anni in primo grado per auto coltivazione ad uso personale reato che con la legge fini Giovanardi è diventato automaticamente reato di spaccio senza effettivamente alcuna prova di spaccio. Sono stato e lo sono ancora e per sempre , un attivista in prima linea contro la fini Giovanardi e sempre favorevole all auto coltivazione contro le mafie e il mercato nero e per la mia salute. Avrebbero dovuto premiarmi ma dopo questa mia dichiarazione il giudice preliminare sgrana gli occhi e mi imputa per coltivazione ai fini di spaccio senza possibilità di difesa..(?!) Legalizzare l auto coltivazione è sano e logico per uno stato che dice di essere contro la illegalità e in più creerebbe nuovi introiti e posti di lavoro , farebbe calare inutili spese sanitarie, aumenterebbe la sicurezza pubblica ed altri miracoli come ridurre il debito pubblico che così tanto ci penalizza. Ora, a parte il connubio storico di politiche di destra, mafie e chiesa e indotti di talune spregevoli comunità di recupero per le tossicodipendenze, (che la cannabis non c’ azzecca na mazza) da sempre contrari, mi chiedo: ma quando ci saranno politiche e politici coraggiosi che a viso aperto affronteranno il gravoso problema della legalizzazione delle droghe leggere contro le mafie , anziché dire solo sterili “No” ? Caffè, camomilla , per esempio sono droghe leggere legali, anche i tabacchi lo sono e sappiamo quanti danni e costi questi comportano, perfino le droghe pesanti come gli alcolici e i superalcolici sono legali per ovvi e storici motivi che presumono la inefficienza del proibizionismo. Anche l azzardo è stato legalizzato e sappiamo bene con quali risultati. Egregi governanti: a quando legalizzare la praticamente innocua cannabis ricreativa ad ovvio uso dei maggiorenni? (I minori non dovrebbero usare droghe alcune in età di crescita e formazione) Noi Non siamo criminali (Ascia 2010-2020) Giovanni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *