primero-numero-1-del-cbd-online-Morgan-freeman-fa-uso-di-cannabis

Per Morgan Freeman, la Cannabis è l’unica terapia del dolore. “La fumo, la mangio e la sniffo”, ha sottolineato l’attore premio Oscar in più di una intervista.

Morgan Freeman non può fare a meno della Cannabis che utilizza a scopo terapeutico da circa sette anni, cioè da quando un incidente stradale gli provocò seri danni al braccio sinistro.

“È stata la mia prima moglie a introdurmi all’uso della marijuana, molti anni fa. Come la prendo? In qualunque modo: la mangio, la bevo, la fumo, la sniffo”.

Questo quanto ha sottolineato in più di un’intervista l’attore di Memphis classe 1937, dichiarando di fare uso quotidiano e terapeutico di questa pianta spesso agli onori della cronaca.

La sua esperienza in materia lo ha reso portavoce di tutto l’esercito pro-legalizzazione che negli States (ma non solo) vive vicende alterne e turbolente.

La Cannabis nella terapia del dolore

Freeman ha avuto un incidente stradale sette anni fa che gli ha causato danni permanenti alla mano sinistra.

L’attore indossa un guanto di compressione per evitare il ristagno del sangue e tenere sotto controllo la sintomatologia neurologica ormai diventata cronica.

“Non mi stancherò mai di sottolineare che la marijuana ha molti usi utili. “

Per quello che mi riguarda, posso alleviare il dolore al braccio che mi accompagna ogni giorno solo con la Cannabis”, sottolinea.

Aggiunge anche: “Studi scientifici sostengono che la marijuana sia in grado di dare sollievo a tal punto, da permettere loro di avere una vita normale.

“Per questo bisogna dire sì alla legalizzazione su tutta la linea”.