L’avvocato Nicomede di Michele ci spiega quali sono le conseguenze giuridiche di chi si mette alla guida dopo aver assunto cannabis a prescindere dall’uso

Spesso la nostra preoccupazione é quella di metterci alla guida dopo aver assunto cannabiso

Il vero problema però non è tanto l’utilizzo di cannabis in sé prima della guida ma quello dell’alterazione psico-fisica durante la guida.

L’articolo 187 cosa ci spiega?

L’articolo 187 ci spiega le conseguenze dovute allo stato psico-fisico di una persona durante la guida.

Vediamole insieme:

Punizione con l’ammenda da € 1.500 a € 6.000 e l’arresto da sei mesi ad un anno e sospensione della patente di guida da uno a due anni

L’avvocato ci spiega che non importa se utilizziamo la cannabis per motivi terapeutici o ludici ma di evitare di mettersi alla guida in uno stato alterato psico-fisico.

In questo modo si eviterà il reato dell’articolo 18 tuteleremo sia la propria incolumità che quella altrui.

 Cannabis e guida: le regole per i pazienti

L’articolo 119 parla chiaro: chiunque abbia un problemi cognitivi compromesse funzioni motorie non può ottenere la patente di guida l’autorizzazione ad esercitarsi.

Inoltre, un’altra cosa importante è quella possdere una certificazione che attesti il non abuso di sostanze alcoliche e il non uso di sostanze stupefacenti e psicotrope.

L’accertamento dei requisiti  fisici e psichici è effettuato da commissioni mediche locali.

Istruzioni per medici e pazienti di Cannabis Medica sulla guida

Le persone che fanno uso di cannabis medica alla guida per ottenere un titolo abilitativo alla guida dovrebbero sottoporsi al controllo giuridico della commissione medica locale.

E’ addirittura obbligatorio per il medico nella raccolta del consenso, avvertire il paziente di evitare di mettersi alla guida dopo aver assunto tali sostanze.

Esiste una legge che affida alla Commissione medica locale la valutazione dei requisiti alla guida.

Se queste regole non venissero rispettate il paziente, questo potrebbe avere, non solo conseguenze penali e amministrative ma un danno economico non indifferente .