qual-e-il-modo-migliore-di-assumere-cannabis-1

La Cannabis è un prodotto molto versatile, è possibile consumare diverse tipologie di prodotti derivati dalla pianta di Canapa ma andiamo a vedere qual è il modo migliore di assumere Cannabis.

E’ possibile assumere prodotti derivati dalla Canapa senza avere alcun tipo di effetto psicotropo, attraverso il consumo di semi decorticati ad esempio oppure ottenere effetti benefici attraverso il consumo di olio CBD.

Diversi modi di assumere Cannabis

Fumare non è di certo l’unico modo di assumere Cannabis, sicuramente fra tutti è potenzialmente il più dannoso per il nostro corpo visto che la combustione può portare a problemi polmonari.

Esistono tuttavia altri modi di assumere prodotti derivati dalla pianta di Canapa senza avere rischi per la salute, lo stesso olio estratto di CBD è un prodotto spesso consigliato da medici per alcune problematiche.

Questo accade perchè non tutti i Cannabinoidi hanno un effetto psicoattivo, il CBD nello specifico ha un effetto analgesico e rilassante, dunque applicabile per svariati utilizzi.

Qual’è il modo di assumere al meglio i Cannabinoidi?

Per assumere il massimo dei Cannabinoidi presenti nel fiore di Canapa è necessario utilizzare un vaporizzatore, infatti vaporizzando la sostanza se ne disperderanno in pochissima parte.

Vaporizzare è il metodo più innovativo e meno dannoso di inalare Cannabis senza creare combustione e dunque con danni minimi ai polmoni, è il metodo utilizzato per molti pazienti di Cannabis terapeutica.

Dunque vaporizzare è il miglior metodo per assumere a pieno i Cannabinoidi, ma non è il solo come andremo a scoprire più avanti.

Leggi anche Come coltivare Marijuana legalmente in Italia nel 2021

Altri modi di assumere Cannabis

E’ possibile farsi una tisana di Cannabis utilizzando direttamente le infiorescenze di Marijuana light, abbinando un grasso lipido come il latte inoltre verranno assunti al meglio i Cannabinoidi.

Olio di semi di Canapa e semi di Canapa decorticati sono pieni di omega 3 proteine, si tratta di prodotti ad altissimo nutrimento a tal punto che poche fonti vegetali possono competere con il loro valore nutrizionale.

Fumare è sicuramente il metodo più conosciuto di assumere fiori di Cannabis, ma oltre ad avere effetti negativi sulla salute, la combustione disperde anche moltissimi Cannabinoidi.

Quanto contano le percentuali di Cannabinoidi?

Spesso ci viene fatta questa domanda in negozio, la risposta è relativamente!

Per quanto riguarda le infiorescenze di Cannabis light ricercare il più alto CBD o THC è importante fino ad un certo punto, in quanto l’effetto del THC è molto blando ed il CBD ha un effetto molto più fisico che mentale.

Tralasciando anche il fatto che molti commercianti mentono spudoratamente talvolta contro natura della pianta, il nostro consiglio è sempre di fare più attenzione ai terpeni fondamentali per una questione gustativa.

Mentre nel mondo del THC le percentuali sono fondamentali, questo perchè si ricerca l’effetto maggiore e dunque estrazioni al 70% di THC avranno molto più effetto rispetto ad un infiorescenza al 20% di THC.

Leggi anche Dove acquistare il miglior CBD online?