Primero-numero-1-del-cbd-online-in-francia-legalizzazione

In Francia i cittadini sono invitati a una doppia consultazione online: legalizzazione della Cannabis e parere sulla sua coltivazione in proprio.

La situazione Cannabis in Francia

Il Parlamento francese sta consultando i propri cittadini in merito a due argomentazioni riguardo la Cannabis.

I francesi hanno tempo fino al 28 febbraio per esprimere consenso o meno alla modifica della legislazione vigente sull’uso ricreativo della Cannabis in una direzione meno proibizionista.

Inoltre, sono invitati a esprimersi sulla sua coltivazione proprio per a evitare mercati paralleli illegali.

Per esprimere il proprio parere i francesi possono rispondere a un questionario fruibile online sul sito dell’Assemblea nazionale.

Francia proibizionista?

La Francia ha una delle legislazioni più repressive d’Europa poichè consumo, possesso e vendita di Cannabis sono severamente vietati.

Dal 2019 un’apertura si è vista solo nei confronti del suo uso a fini terapeutici, non deve incutere particolare timore questa ferrea posizione visto che i suoi cittadini sono i primi consumatori del vecchio continente. 

Cosa è successo?

Esattamente un anno fa trentatré deputati hanno lanciato una missione di informazione parlamentare  sulla regolamentazione e l’impatto dei diversi usi della marijuana.

Il parere dei cittadini

“Abbiamo la sensazione che l’opinione pubblica sia avanti rispetto alla classe politica quindi vogliamo capire la distanza effettiva tra la prima e la seconda questione” ha detto in una recente intervista Caroline Janvier, parlamentare di En Marche e relatrice sul tema del Cannabis ricreativa.

Si tratta di una questione che riguarda quasi un francese su due con circa 900mila consumatori quotidiani. Non sono numeri trascurabili. 

I risultati della consultazione verranno valutati per stilare le proposte della missione d’informazione parlamentare, che verranno presentate in primavera.