La cannabis si usava già diecimila anni fa

La cannabis si usava già diecimila anni fa

La pianta di cannabis è senza dubbio la pianta più versatile sulla terra. Ha il potere di guarire, il potere di alimentare e il potere di nutrire, tra gli altri usi.
La cannabis è ancora proibita in molte parti del mondo, tuttavia nel grande schema delle cose, la proibizione della cannabis è un nuovo fenomeno.
Il proibizionismo è stato emanato nella maggior parte del mondo negli ultimi 100 anni, ma prima di allora la pianta di cannabis era utilizzata dalle civiltà di tutto il mondo per molti scopi.
La data esatta in cui gli umani hanno iniziato a usare la cannabis per la prima volta non è nota. Ma sappiamo che gli umani hanno una storia molto lunga con la pianta di cannabis, come documentato dai risultati di un recente studio.

Ancient Civilizations


Secondo i risultati di un recente studio pubblicato su Bentham Science, l’uso di cannabis da parte dell’uomo risale ad almeno 10.000 anni fa.
“La cannabis sativa L. (C. sativa) è una pianta il cui uso come agente terapeutico condivide le sue origini con le prime società umane dell’Estremo Oriente. La cannabis è stata utilizzata non solo per scopi ricreativi, ma come alimento, per ottenere fibre tessili, per produrre carta di canapa, [e] per trattare molti disturbi fisici e mentali”, hanno affermato gli autori dello studio.
Per lo studio, i ricercatori hanno eseguito un’analisi dettagliata degli studi sul significato storico e le applicazioni mediche della Cannabis sativa utilizzando database scientifici internazionali, libri storici e medici, traduzioni di manoscritti greci e cinesi antichi, biblioteche e dati statistici da relazioni governative e testi da la National Library of Greece (Stavros Niarchos Foundation), della School of Health Sciences dell’Università Nazionale e Kapodistrian di Atene [Grecia]. ”

“Attraverso un’analisi dettagliata delle risorse disponibili sulle origini della Cannabis sativa abbiamo scoperto che il suo uso da parte di antiche civiltà come fonte di cibo e fibre tessili risale a oltre 10.000 anni, mentre le sue applicazioni terapeutiche sono state migliorate nel corso dei secoli, dall’antica medicina orientale del 2° e 1° millennio a.C. alla più recente introduzione nel mondo occidentale dopo il 1° secolo d.C. Nel XX e XXI secolo, la cannabis e i suoi derivati sono stati considerati una minaccia e vietati in tutto il mondo, ma oggigiorno sono ancora le droghe illecite più consumate in tutto il mondo. La sua legalizzazione in alcune giurisdizioni è stata accompagnata da nuove linee di ricerca per indagare sulle sue possibili applicazioni a fini medici e terapeutici “, ha concluso lo studio.

Le nazioni devono porsi dalla parte giusta della storia


Il divieto di cannabis esiste nella comunità globale da circa 100 anni e in alcuni paesi, per meno tempo.
Diversi decenni di proibizione sono ovviamente ancora molto tempo, tuttavia, i risultati di questo studio dimostrano che la pianta di cannabis è stata utilizzata per un periodo di tempo significativamente più lungo e con poche o nessuna controindicazione, almeno da quanto si sa.
Il divieto di cannabis non si basa sulla scienza o sulla logica – si basa sulle idee politiche di una manciata di politici e interessi particolari.
Il proibizionismo è una politica pubblica fallita e dannosa che ha un impatto sproporzionato sulle comunità di colore e trasforma inutilmente i malati in criminali. Deve finire immediatamente ovunque esista.
I paesi che ancora vietano la cannabis devono andare dalla parte giusta della storia e legalizzare la pianta di cannabis, e non solo per scopi medici.
Le politiche sulla cannabis dovrebbero essere basate su scienza e assistenza. Se vivi dove la cannabis è ancora proibita, fai notare ai tuoi legislatori che la pianta di cannabis era in circolazione molto prima dell’inizio del divieto e che è tempo di un approccio più sensato.

(articolo di John Green, pubblicato su Cannabis&Tech Today del 22/07/2020)

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia