Cannabis, Indica e Sativa a confronto, conoscete le loro differenze?

Cannabis, Indica e Sativa a confronto, conoscete le loro differenze?

Quali sono le differenze tra le due principali tipologie di Cannabis?

Le due tipologie di piante di Cannabis più note anche ai meno esperti sono Indica e Sativa. Le differenze tra queste due varietà sono molteplici. Le differenze tra Indica e Sativa sono in gran parte dovute al fatto che la Cannabis mostra una notevole capacità di adattamento a una vasta gamma di ambienti diversi.

Differenze visibili ad occhio nudo


Le prime discrepanze tra Sativa ed Indica sono visibili già nelle Infiorescenze che queste producono. Le piante di Cannabis producono nodi a intervalli regolari lungo i loro steli e questi nodi sono i luoghi in cui si formano foglie, rami e Infiorescenze.

Le Infiorescenze Sativa tendono ad avere dimensioni maggiori di quelle dell’Indica, poiché corrono lungo la lunghezza del ramo invece di raggrupparsi attorno ai nodi. Tuttavia, di solito pesano meno dell’Indica quando sono asciutti, a causa della loro bassa densità.

Le Infiorescenze di Indica, invece, tendono a crescere in densi grappoli attorno ai nodi dello stelo e dei rami.

Anche la dimensione e il tasso di crescita delle piante varia notevolmente tra Indica e Sativa. Un’Indica può aumentare in altezza del 50-100% durante la fase di fioritura, mentre una Sativa anche del 200-300%.

Botanica ed Ibridi

La Cannabis sativa L. fu classificata per la prima volta nel 1753 mentre la Cannabis indica Lam. nel 1785. La classificazione Indica fu introdotta da Jean-Baptiste Lamarck, che osservò una differenza tra le colture presenti in Europa e quelle che si trovavano, invece, in India. Questa prima differenziazione era stata create successivamente alla scoperta che le due tipologie di Cannabis avevano effetti differenti sull’utilizzatore.

Gli studi più recenti che hanno provato ad individuare la differenza tra Indica e Sativa si sono concentrati sulla genetica. Le piante di Cannabis generalmente considerate Sativa producono alti livelli dell’enzima necessario per trasformare il CBG in THCA, che diverrà poi THC. Le varietà definite come Indica, invece, tendono a produrre maggiormente l’enzima che converte il CBG in CBDA, che si trasforma a sua volta in CBD.

L’ibridazione delle varietà, sempre più frequente negli ultimi decenni, presenta però un problema in questo senso: le nuove varietà ibride, infatti, producono in quantità variabile sia THC che CBD, rendendo estremamente difficile intuire la predominanza Indica o Sativa dell’Ibrido secondo i parametri di produzione dei principi attivi.

Articolo a cura di MA True Cannabis

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00
Portogallo: Uno degli approcci alla Cannabis più progressisti al mondo

Portogallo: Uno degli approcci alla Cannabis più progressisti al mondo

Il Portogallo vanta leggi sulla Cannabis considerate le più all’avanguardia del mondo. Nel 2001 il governo portoghese ha approvato la legge 30/2000, che depenalizza il consumo e possesso di ogni tipologia di sostanza, inclusa la Cannabis. Considerata al tempo una decisione pionieristica, questa ha reso il Portogallo uno dei primi paesi al mondo che ha adottato tale posizione.

Depenalizzazione importante
Il credito per la decisiva depenalizzazione di sostanze come la Cannabis viene accreditato principalmente a Joao Goulao, coordinatore nazionale portoghese delle droghe.

In seguito all’entrata in vigore della legge 30/2000, se dovesse venire sorpreso a possedere o utilizzare una piccola quantità di Cannabis per uso personale, l’individuo verrà valutato dalla Commissione locale per la dissuasione dalla tossicodipendenza, al fine di verificare se è necessario un trattamento per combattere la dipendenza.

La tolleranza del Portogallo nei confronti dell’uso di droghe non si estende però alla sua vendita o fornitura. Se sorpresi a vendere Cannabis, ai trasgressori può essere inflitta una pena detentiva da uno a cinque anni. Questo può essere esteso da quattro a 12 anni, a seconda della gravità del crimine.

Se però dovesse venire alla luce che l’autore del reato vende Cannabis per finanziare una propria dipendenza personale, la pena viene generalmente ridotta.

Coltivare Cannabis in Portogallo
Le regole sulla coltivazione della Cannabis in Portogallo variano a seconda che si consideri la coltivazione personale o industriale.

A livello personale, nonostante la massiccia decriminalizzazione iniziata 2001 e sebbene la coltivazione per uso personale sia stata discussa in passato, il governo portoghese ha deciso di esentare in modo specifico la coltivazione di Cannabis dalle leggi sulla depenalizzazione.

La produzione industriale invece è legale in Portogallo, a condizione che l’azienda produttrice sia in possesso di una licenza emessa dal ministero dell’Agricoltura e che le piante non contengano più dello 0,2% di THC. La produzione è fortemente regolamentata e gli agricoltori sono soggetti a ispezioni durante tutto l’anno.

Cannabis Medicinale
L’uso della Cannabis a scopi medicinali è stato approvato dal governo portoghese nel giugno 2018. Il
 
disegno di legge afferma che tutti i medicinali devono essere prescritti da un medico e solo se tutti gli altri trattamenti convenzionali non funzionano. La Cannabis medicinale può essere prescritta per trattare, tra le altre cose, i sintomi associati a dolore cronico, terapia del cancro e disturbo post traumatico da stress.

Tutti i farmaci derivati dalla Cannabis richiedono una licenza di Infarmed, una divisione del Ministero della Salute portoghese, responsabile per la regolamentazione, il controllo e la valutazione di medicinali e prodotti sanitari per la protezione della salute pubblica.

Nel 2017 è stata inoltre autorizzata la costruzione di una piantagione di Cannabis medicinale in Portogallo. Le colture raccolte dalla piantagione contengono alti livelli di THC e sono destinate all’esportazione.

La legge del 2018 stabilisce inoltre che il governo dovrebbe sostenere la ricerca scientifica sulla Cannabis e il suo potenziale beneficio terapeutico.

Articolo tratto da: https://www.tio.ch/

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50
Abruzzo, azienda ricerca braccianti per la raccolta della canapa

Abruzzo, azienda ricerca braccianti per la raccolta della canapa

In Italia l’uso della cannabis light è legale grazie alla legge 242 del 2016, entrata in vigore nel gennaio dell’anno successivo, che ha ammesso la coltivazione, l’utilizzo e la commercializzazione di una versione di cannabis legale, ovvero, una tipologia di canapa sativa che presenta concentrazioni di principio attivo (THC) non superiore allo 0,2% con un limite di tolleranza dello 0,5%, poi diventata nota col nome di cannabis light o marijuana light.

In Abruzzo c’è un’azienda, la Veridia Italia Srl Società Agricola, che cerca braccianti per la raccolta di canapa, 170 posti disponibili ma già centinaia di domande pervenute, la maggior parte da donne. Ecco come candidarsi.

Per dare qualche numero, nel  settore, solo nel 2019, si contavano 10.000 addetti, 1500 aziende di produzione e trasformazione e un fatturato da 150 milioni di euro in tutta Italia, e in questa primavera i fatturati degli store sono triplicati, complice anche il Coronavirus.

E ALLORA ECCO L’ANNUNCIO:

A.A.A CERCASI 170 LAVORATORI PER LA CAMPAGNA 2020 IN ABRUZZO

La CANAPA è il propulsore dell’economia del domani

Veridia Italia Srl Società Agricola, con sede a Città Sant’Angelo (PE), seleziona risorse da impiegare come Braccianti Agricoli – Addetti alla raccolta.
Nello specifico il personale si occuperà di raccolta di canapa, cernita e posizionamento dei prodotti nelle cassette ed eventualmente nel magazzino.
Il/La candidato/a ideale presenta i seguenti requisiti:
Esperienza maturata nella mansione;
Manualità, rapidità e predisposizione al lavoro fisico;
Disponibilità al lavoro all’aperto ed alla flessibilità oraria secondo le esigenze contingenti;
Disponibilità per lavoro stagionale.
L’Azienda offre:
Contratto: tempo determinato per la stagione
Orario lavoro: full-time orario giornaliero dal lunedì al sabato
Luogo di lavoro: Province di Pescara e Teramo.
Ti piacerebbe lavorare a contatto con la natura e scoprire di più sul lavoro agricolo?
Cosa aspetti allora? Invia subito la tua candidatura allegando il tuo CV all’indirizzo email: candidature@veridia.it
Il presente annuncio è rivolto ad entrambi i sessi, ai sensi delle leggi 903/77 e 125/91 ed a persone di tutte le età e tutte le nazionalità, ai sensi dei decreti legislativi 215/03 e 216/03.
Ai sensi e per gli effetti del Regolamento (UE) 2016/679, il Titolare del trattamento dei dati è Veridia Italia Srl Società Agricola, per la finalità di ricerca e selezione del personale.

 

Articolo tratto da: https://www.occhionotizie.it/


Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00
USA - Cannabis: Scatta in Nevada il perdono per i lievi reati del passato

USA - Cannabis: Scatta in Nevada il perdono per i lievi reati del passato

La luce alla fine del tunnel è in vista per migliaia di abitanti del Nevada condannati con lievi pene per possesso di marijuana, possesso che non è più un reato.


L’11 giugno, il governatore Steve Sisolak ha proposto una risoluzione per graziare “incondizionatamente” tutte le condanne per possesso di meno di un’oncia di marijuana prima del 2017, quando il Silver State ha legalizzato la vendita, il possesso e l’uso ricreativo. Il Consiglio di Grazie e Giustizia del Nevada ha ufficialmente approvato la proposta di Sisolak il 17 giugno.


“Il popolo del Nevada ha deciso che il possesso di piccole quantità di marijuana non è un reato”, ha detto Sisolak. “Questa risoluzione eliminerà la lista di migliaia di persone che portano lo stigma di una condanna per fatti che sono state ora depenalizzate”.


Non è più un reato


Graziare le violazioni delle leggi obsolete rappresenta un passo tanto atteso dagli ex trasgressori per possesso di piccole quantità di marijuana in Nevada. Tutte le condanne di questo tipo per marijuana post 2001 sono state ora perdonate.
Lo Stato una volta aveva le condanne più draconiane della nazione per semplice possesso, che era un reato punibile con un massimo di 20 anni di prigione fino al 1999. I sostenitori hanno dovuto lottare per più di tre anni per arrivare a questo risultato.
La legge del Nevada non consente la cancellazione totale di alcun reato, ma può essere messo da parte. Tuttavia, il reato può ancora emergere in seguito a specifici controlli più approfonditi ed è accessibile dall’FBI.
Un avvertimento: molti casi precedenti al 2001 non ne sono coinvolti
L’iniziativa del governatore non riguarda un piccolo gruppo di persone che era incappata nelle norme penali sulla marijuana. Prima del 2001, molte condanne in materia di marijuana venivano accorpate con altri crimini di droga.
…….
Gli elettori del Nevada hanno legalizzato la cannabis con un’iniziativa statale del novembre 2016 e i primi negozi al dettaglio dello stato sono stati aperti il ? 1 luglio 2017. Ma le norme per piccolo possesso – ora legale – sono rimaste in vigore, ostacolando la vita di migliaia di residenti.
………………….
(da Leafly del 22/06/2020)

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00
Acquista ora, il pacco partirà tra:
Elon Musk vuole che la cannabis venga legalizzata, ovunque

Elon Musk vuole che la cannabis venga legalizzata, ovunque

Elon Musk si schiera contro il proibizionismo e per la legalizzazione della cannabis: «probabilmente mi metterò nei guai per quello che devo dire», ha scritto in un tweet.

Elon Musk ha puntato il dito contro l’assurdità per cui vendere e consumare cannabis in alcuni Stati degli USA era considerato un “business essenziale”, mentre in altri tutt’ora costa il carcere.

Vendere cannabis è letteralmente passato dall’essere un serio crimine a un business essenziale (che ha potuto continuare anche durante la pandemia) in molti Stati dell’America, eppure molti sono ancora incarcerati. Non ha senso, non è giusto.

ha detto con un tweet.via Disa.com

Effettivamente, è così. Con le dovute differenze, tra Stati dove è concesso l’uso ricreativo, e altri dove esistono delle regole estremamente rigide sulla distribuzione e sui consumatori che possono accedervi.

Nel 2020 Space X porterà un bastimento di marijuana sulla Stazione spaziale internazionale

La vendita della cannabis non è ancora concessa a livello federale. In generale, i criminali con condanne collegate al traffico o al consumo di droga continuano a ricoprire una delle fette più consistenti della popolazione carceraria americana. Il numero sale significativamente se si prendono per riferimento le minoranze afroamericana e latina.

Elon Musk ha una lunga storia di gaffe e incidenti diplomatici creati da dichiarazioni o azioni che hanno a che fare con la droga.

Quando nel 2018 fumò una canna durante un episodio del podcast di Joe Rogan, la NASA fu costretta ad aprire un’indagine e spendere 5 milioni di dollari per organizzare un workshop indirizzato ai dipendenti di SpaceX.Elon Musk✔@elonmusk · 

This will probably get me into trouble, but I feel I have to say itElon Musk✔@elonmusk

Selling weed literally went from major felony to essential business (open during pandemic) in much of America & yet many are still in prison. Doesn’t make sense, isn’t right.728.000Informazioni e privacy per gli annunci di Twitter177.000 utenti ne stanno parlando

L’Agenzia federale doveva sincerarsi che rispettassero le regole richieste a tutti i contractor degli enti governativi americani, inclusa quella che pone il totale divieto di usare droghe illegali.

Sempre la Cannabis è stata indirettamente collegata ad un altro grosso guaio di Elon Musk con le autorità americane: quando l’imprenditore sudafricano disse che togliere Tesla dai listini della Borsa suggerì con un tweet che il prezzo d’acquisto delle azioni sarebbe stato fissato a 420$. Una burla che non piacque alla SEC, e che costò a Musk gravi provvedimenti.

Indovina Quanto 2020! La libertà di poter giocare insieme

Giocare a Indovina Quanto è facile e gratis.

Guarda il video, compila il modulo qui sotto e scrivi il peso esatto secondo te (specificando due numeri dopo la virgola es.: 3,45), ricordandoti di scrivere i tuoi dati per essere ricontattato in caso di vittoria. Chi si avvicina di più al peso esatto vince tutto!

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00
Un giorno con... Maria, è una giornata al top

Un giorno con... Maria, è una giornata al top

Un giorno con Maria

Ci avete mai pensato a trascorrere un giorno intero (o quasi) in compagnia della Canapa?

Dalla mattina, appena svegli, alla sera, prima di andare a letto, la Canapa può diventare davvero una compagna piena di sorprese.

Ore 9: beauty trattamento

La Canapa è gettonatissima anche nel mondo della cosmesi. Le creme e i prodotti di bellezza che la inseriscono nelle loro formule vantano tantissime proprietà preziose. Una fra tutte? Quella di essere un potete anti-age e un super idratante. Dunque per viso e capelli… pronti per un bell’impacco?

Ore 10: colazione

Yogurt e semi di Canapa: un mix ferma-tempo. I semi di questa nota pianta, infatti, ricchissimi di vitamina B, hanno proprietà antiossidanti. Quindi con uno yogurt in cui viene aggiunto un cucchiaio di questi preziosi semi, potremo fare un pieno di energia. Quale miglior modo per iniziare a lavorare?

Ore 15: letture… stupefacenti

Diciamo che non è mai troppo tardi per imparare. Dunque, libro alla mano, è l’ora per approfondire le proprie conoscenze in materia. Tra i titoli più noti, da non perdere è “The Emperor Wears No Clothes”. Il suo autore, Jack Herer racconta dei molteplici usi di questa versatile pianta da attivista pro depenalizzazione. Criticato per alcune inesattezze, sicuramente Herer vide comunque lontano quando lo scrisse, nel 1985. Non si trova in italiano ma circolano online versioni amatorialmente tradotte.

Ore 16,30: fumatina rilassante

E qui ne va del gusto personale. Silenziate il cellulare, sottofondo musicale e… via, una fumatina ci sta tutta. Ovviamente della propria infiorescenza preferita.

Ore 18: knitting!

È risaputo che… sferruzzare fa bene alla salute. E non è solo “roba” da donne, anzi. Anche i maschietti si possono dare da fare. Ci si rilassa, si stacca la spina e si ricaricano le batterie. Se poi invece del classico gomitolo di lana o cotone si sceglie un bel filo di Canapa… meglio ancora! Naturale, bio ed ecosostenibile: quale materiale potrebbe dare più soddisfazione?

Ore 21: che danno in TV?

Vai con Netflix. Di serieTV… stupefacenti in questo periodo ce ne sono davvero per tutti i gusti. Si va da “Disjointed – Sballati” con protagonista Ruth, una mamma attivista pro-cannabis, a “Altro che caffè”, ambientata in Francia e con protagonista una famiglia ebrea, o “Strafatti in cucina”, un similMastechef con ingrediente d’elezione, la Cannabis.

Ore 23: tisana relax

Cadremo più volentieri tra le braccia di Morfeo se, prima di andare a letto, sorseggiamo una calda tisana alla Canapa. Rilassante e antistress è il miglior modo per affrontare il riposo notturno. E svegliarsi ancora più al top domani!

Scritto da Lauretta Belardelli

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00