USA - Legalizzazione cannabis. Favorevole il 90% degli universitari di New York

USA - Legalizzazione cannabis. Favorevole il 90% degli universitari di New York

Oltre il 90% degli studenti universitari di New York sostiene la legalizzazione della cannabis ricreativa, secondo un sondaggio condotto dal Siena College Research Institute.
Il sondaggio indica anche che la stragrande maggioranza degli studenti universitari sta consumando una vasta gamma di prodotti a base di cannabis nei campus, incluso il CBD. Inoltre, gli studenti sostengono di essere molto più preoccupati per i potenziali danni causati dall’alcol e dal tabacco rispetto a qualsiasi aspetto negativo teorico dell’erba.
Secondo quanto riferito, numerosi partecipanti hanno anche detto ai sondaggisti che sarebbero interessati a prendere lezioni sulla cannabis e sulla sua fiorente industria.
Sebbene il sondaggio sia tecnicamente “non scientifico”, il campione di partecipanti era ampio e comprendeva le risposte di 11 delle 13 università statali di New York, sia di studenti universitari che di laureati. Quindici dei 250 partecipanti erano studenti internazionali che provenivano da 12 diverse nazioni non statunitensi.

Il Siena College ha condotto lo studio sulla scia del discorso sullo stato dello Stato del gennaio 2020 del Governatore di New York Andrew Cuomo, in cui ha perorato la legalizzare la marijuana. L’indagine ha rilevato che la maggior parte dei newyorkesi ha sostenuto nel complesso il governatore sulla legalizzazione, con percentuali più alte tra gli studenti universitari.
Il sondaggio del Siena College è in linea con la ricerca della Oregon State University pubblicata all’inizio di quest’anno che ha evidenziato come gli studenti universitari sceglievano marijuana rispetto all’alcol negli stati in cui la cannabis è legale. Un risultato, secondo lo studio, è che gli studenti che avevano la cannabis come opzione legale avevano meno probabilità di impegnarsi nel binge-drinking.

Mentre la piena legalizzazione a New York non è ancora avvenuta, lo stato ha depenalizzato la cannabis all’inizio di quest’anno, poco prima che il COVID-19 divampasse e diversi legislatori importanti per la legalizzazione si ammalassero. Al momento, il dibattito sulla legalizzazione è sospeso fino al 2021.
Di recente, lo scorso maggio, il Governatore Cuomo ha riaffermato la sua posizione favorevole, affermando: “Sostengo la legalizzazione della marijuana. Ho lavorato molto duramente perché ciò accada. Credo che ce la faremo, ma non ci siamo riusciti in quest’ultima legislatura perché è un problema complicato e deve essere ttrattato e messo in atto in modo completo.”

(articolo di Mike McPadden, pubblicato sulla rivista Marry Jane del 29/06/2020)

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00
Portogallo: Uno degli approcci alla Cannabis più progressisti al mondo

Portogallo: Uno degli approcci alla Cannabis più progressisti al mondo

Il Portogallo vanta leggi sulla Cannabis considerate le più all’avanguardia del mondo. Nel 2001 il governo portoghese ha approvato la legge 30/2000, che depenalizza il consumo e possesso di ogni tipologia di sostanza, inclusa la Cannabis. Considerata al tempo una decisione pionieristica, questa ha reso il Portogallo uno dei primi paesi al mondo che ha adottato tale posizione.

Depenalizzazione importante
Il credito per la decisiva depenalizzazione di sostanze come la Cannabis viene accreditato principalmente a Joao Goulao, coordinatore nazionale portoghese delle droghe.

In seguito all’entrata in vigore della legge 30/2000, se dovesse venire sorpreso a possedere o utilizzare una piccola quantità di Cannabis per uso personale, l’individuo verrà valutato dalla Commissione locale per la dissuasione dalla tossicodipendenza, al fine di verificare se è necessario un trattamento per combattere la dipendenza.

La tolleranza del Portogallo nei confronti dell’uso di droghe non si estende però alla sua vendita o fornitura. Se sorpresi a vendere Cannabis, ai trasgressori può essere inflitta una pena detentiva da uno a cinque anni. Questo può essere esteso da quattro a 12 anni, a seconda della gravità del crimine.

Se però dovesse venire alla luce che l’autore del reato vende Cannabis per finanziare una propria dipendenza personale, la pena viene generalmente ridotta.

Coltivare Cannabis in Portogallo
Le regole sulla coltivazione della Cannabis in Portogallo variano a seconda che si consideri la coltivazione personale o industriale.

A livello personale, nonostante la massiccia decriminalizzazione iniziata 2001 e sebbene la coltivazione per uso personale sia stata discussa in passato, il governo portoghese ha deciso di esentare in modo specifico la coltivazione di Cannabis dalle leggi sulla depenalizzazione.

La produzione industriale invece è legale in Portogallo, a condizione che l’azienda produttrice sia in possesso di una licenza emessa dal ministero dell’Agricoltura e che le piante non contengano più dello 0,2% di THC. La produzione è fortemente regolamentata e gli agricoltori sono soggetti a ispezioni durante tutto l’anno.

Cannabis Medicinale
L’uso della Cannabis a scopi medicinali è stato approvato dal governo portoghese nel giugno 2018. Il
 
disegno di legge afferma che tutti i medicinali devono essere prescritti da un medico e solo se tutti gli altri trattamenti convenzionali non funzionano. La Cannabis medicinale può essere prescritta per trattare, tra le altre cose, i sintomi associati a dolore cronico, terapia del cancro e disturbo post traumatico da stress.

Tutti i farmaci derivati dalla Cannabis richiedono una licenza di Infarmed, una divisione del Ministero della Salute portoghese, responsabile per la regolamentazione, il controllo e la valutazione di medicinali e prodotti sanitari per la protezione della salute pubblica.

Nel 2017 è stata inoltre autorizzata la costruzione di una piantagione di Cannabis medicinale in Portogallo. Le colture raccolte dalla piantagione contengono alti livelli di THC e sono destinate all’esportazione.

La legge del 2018 stabilisce inoltre che il governo dovrebbe sostenere la ricerca scientifica sulla Cannabis e il suo potenziale beneficio terapeutico.

Articolo tratto da: https://www.tio.ch/

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50
A dieta con la Canapa: tutti i benefici di una pianta miracolosa

A dieta con la Canapa: tutti i benefici di una pianta miracolosa

A dieta con la Canapa


La prova costume è ormai arrivata. Sapete che grazie alla
Canapa è possibile (ri)conquistare la forma perduta? Rilassa, fa bene al corpo, allo spirito e all’ambiente, è un concentrato di vitamine e proteine.

Sapete che la Canapa è può essere d’aiuto anche per la linea? Ecco l’ennesimo pregio di una pianta molto discussa ma poco discutibile.

Canapa: amica della linea

Un concentrato naturale di proteine, gli acidi grassi essenziali omega 3 e 6, vitamine e fibre: i semi della Canapa sono “potente” supernutriente. Da non trascurare per chi combatte con l’ago della bilancia, poi, vantano un indice di sazietà notevole. Quindi sostituire o abbinare la farina di Canapa a
quella di grano o consumare i suoi semi è un’ottima idea per chi
desidera limitare l’apporto calorico senza avvertire improvvisi
morsi di fame.


Uno sprint al metabolismo


Gli acidi grassi essenziali sono importanti per il benessere del
nostro organismo. Che, però, non riesce a sintetizzarli e non può produrli in autonomia. È importante dunque inserirli attraverso l’alimentazione. Ad offrire un altissimo apporto di queste sostanze in versione vegetale è, rullo di tamburi, proprio la Canapa. Un’alimentazione ricca di acidi grassi essenziali fa sì che il metabolismo acceleri i suoi ritmi. Più il metabolismo è
veloce e più le calorie vengono bruciate e le tossine smaltite.
Per buona pace della fatidica prova costume. Quindi, un
consiglio? Olio e semi di Canapa dovrebbero stare sempre
nella dispensa di casa.


A tavola con la Canapa


Tanti pregi e neanche un difetto. Beh, sì. L’apporto calorico dei
semi di Canapa, ad esempio, non è proprio trascurabile. Siamo
intorno alle 100 calorie per etto. Alcune idee per consumare

alimenti a base di Canapa senza esagerare con le calorie? Un
cucchiaio di semi ad esempio (10 grammi circa) è perfetto per
integrare in un piatto di insalata o una macedonia, l’olio, invece,
va benissimo per le verdure grigliate, di per sé saporite ma
ipocaloriche. Oppure, per una merenda “completa”, ad uno
yogurt magro unire cubotti di melone e un cucchiaino di semi di
Canapa.

Ovviamente, niente zucchero!

scritto da Lauretta Belardelli by Primero Roma

Di seguito trovate le migliori infiorescenze di canapa light sul mercato. Facilmente acquistabili n pochi click 

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00
CBD, l’oro verde che fa bene (anche) alla pelle

CBD, l’oro verde che fa bene (anche) alla pelle

La pianta di canapa è unica nel suo genere: straordinariamente ricca di una gran varietà di principi attivi, può essere utilizzata nel campo cosmetico, nel trattamento degli stati ansiosi, perfino come antinfiammatorio naturale. Naturalmente, i prodotti a base di cannabis sativa attualmente presenti sul mercato sono trattati in modo da non contenere più alcuna traccia di THC,  ossia il principio attivo psicotropo. L’eliminazione del THC avviene soprattutto in fase di coltivazione della cannabis sativa: esistono, infatti, alcune particolari varietà di cannabis selezionate, a bassissimo contenuto di THC e ad alto titolo di CBD. Infine, grazie ad alcuni processi di estrazione industriale, la quantità di THC minima residua viene eliminata o ridotta a quantità trascurabili, ottenendo CBD puro. Tra questi particolari metodi di lavorazione ricordiamo, ad esempio, l’estrazione con CO₂ utilizzata anche da aziende rinomate nel settore come la svizzera cibdol.it. Ricordiamo che il CBD è un principio attivo rilassante, antinfiammatorio e benefico per la pelle, senza alcun effetto psicotropo né effetto collaterale indesiderato.

Il CBD come risorsa di bellezza

Il CBD è, come abbiamo visto, un cannabinoide largamente apprezzato per le sue proprietà antinfiammatorie e rilassanti, utilizzato sia come integratore per il benessere che come vero e proprio trattamento per alcune particolari condizioni, come l’insonnia. Ma, ultimamente, questo oro verde è stato scoperto anche dall’industria cosmetica. Il CBD ha, infatti, eccezionali proprietà nutrienti e lenitive: un vero toccasana per tutti i tipi di pelle, anche per quelle più difficili, con acne o problemi di rossori. Ma non finisce qui: oltre a una vasta scelta di creme, anche il make-up è stato contagiato dalla CBD mania. Questo ingrediente eccezionale ha permesso alle industrie cosmetiche di creare trucchi idratanti e curativi, capaci di ristrutturare la pelle rendendola più morbida e luminosa.

Attenzione alle materie prime!

Il CBD può essere estratto unicamente da piante di cannabis sativa altamente selezionate. Il luogo in cui la canapa viene coltivata, e i metodi stessi di coltivazione, giocano un ruolo fondamentale nel determinare la qualità del prodotto finale. Essendo un prodotto vegetale, il terreno gioca un ruolo fondamentale: deve essere garantita l’assenza di inquinanti, così come l’aderenza alle stringenti normative europee sull’utilizzo dei prodotti chimici nel settore agricolo. Per questa ragione, le aziende più affidabili nel ramo della produzione di prodotti a base di cannabinoidi prestano particolare attenzione alla qualità della materia prima, ossia fiori maturi e, in alcuni casi, foglie di canapa. L’azienda svizzera cibdol.it offre oli e prodotti di bellezza a base di CBD prodotto esclusivamente a partire da piante di cannabis sativa prodotte in proprio. Per garantire la sicurezza di ogni cliente, le coltivazioni di canapa Cibdol sono completamente naturali: non vengono usati né pesticidi, né fertilizzanti, né ormoni della crescita. Una garanzia di sicurezza per ogni consumatore, che rende ancora più prezioso quest’oro verde dalle straordinarie proprietà.

articolo tratto da:http://ilgazzettinolocale.com/

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00
Canada: boom di richieste di genitori per l’uso pediatrico della cannabis medica

Canada: boom di richieste di genitori per l’uso pediatrico della cannabis medica

La maggior parte dei pediatri canadesi si sta allontanando dalla cannabis medica per i pazienti, sapendo che può danneggiare il cervello in via di sviluppo e che non ci sono molte ricerche per guidarli.

Ma i medici affermano che stanno ricevendo richieste crescenti di cannabis dai genitori, per un elenco crescente di condizioni.

Adam Rapoport, direttore medico del team di cure palliative pediatriche presso l’Ospedale per bambini malati di Toronto, afferma: “Questo è principalmente guidato da genitori e i medici sono rimasti indietro”.

Lauren Kelly è d’accordo. “Sta succedendo e stiamo giocando al passo.”

Kelly è farmacologa e direttrice scientifica del Canadian Childhood Cannabinoid Clinical Trials, un consorzio di ricerca nazionale. Il suo gruppo sta lavorando rapidamente per sviluppare risposte alle domande sulla cannabis per i bambini. “Il suo utilizzo ha superato di gran lunga le prove e questa è la sfida più grande.”

Il cinquanta per cento dei pediatri intervistati nel 2017 aveva almeno un paziente che aveva usato cannabis per motivi medici nell’ultimo anno. Ma l’uso di cannabis non deriva dalle prescrizioni (chiamate autorizzazioni dei medici). Solo il quattro per cento dei pediatri ha dichiarato di aver autorizzato la cannabis medica per uno dei suoi pazienti.

Da allora, pediatri come il Dr. Daniel Flanders, direttore di Kindercare Pediatrics a Toronto, affermano che le richieste sono diventate solo più frequenti e le ragioni delle richieste più diverse.

Alle Fiandre viene chiesto della cannabis terapeutica almeno due o tre volte alla settimana per problemi come dolore cronico, problemi di salute mentale, artrite, ADHD e problemi del sonno.

Ma ci sono solo poche condizioni per cui la scienza è solida quando si tratta di usare la cannabis nei bambini.

Indicando una manciata di studi controllati randomizzati ben eseguiti e una recente revisione sistematica della letteratura sulla cannabis medica per i disturbi complessi delle crisi pediatriche, il dott. Evan Lewis, neurologo pediatrico a Toronto, afferma che ci sono prove molto valide a sostegno del suo uso in alcuni condizioni convulsive, come la sindrome di Lennox-Gastaut, la sindrome di Dravet e la sclerosi tuberosa.

“A parte questo, è una specie di estrapolazione dalle prove e dall’utilizzo di prove meno solide in letteratura”, dice.

Ciò non sta impedendo ad alcuni genitori e medici di superare i limiti.

È un percorso che vale la pena intraprendere in alcuni casi, afferma Lewis.

Lewis ora sta usando la cannabis per altri tipi di convulsioni e autorizza anche la cannabis in casi selezionati per una serie di condizioni come emicrania, commozione cerebrale, problemi del sonno, autismo, tic, disturbi del movimento e problemi comportamentali nei bambini con condizioni neurologiche. Viene anche utilizzato in Canada per il sollievo dei sintomi nelle cure palliative, i disturbi del dolore cronico, la spasticità, i tumori maligni incurabili e l’ADHD.

Ma Lewis afferma che la ricerca non è così alta come vorrebbe, e per molte condizioni, non esiste affatto.

Un’altra difficoltà è che il dosaggio standard non è stato stabilito e che i protocolli sperimentali sulla cannabis usano spesso cannabidiolo purificato (CBD), un composto di marijuana senza effetti psicoattivi.

Questo tipo di preparazione solo per CBD non è disponibile per i pazienti in Canada, quindi i medici devono scegliere prodotti che contengono sia CBD che il composto delta-9-tetraidrocannabinolo (THC), che è psicoattivo e fornisce agli utenti un alto.

Il dottor Richard Huntsman, neurologo pediatrico presso l’Università del Saskatchewan, fa parte di un team che cerca di risolvere il problema del regime di dosaggio per i bambini con disturbi convulsivi complessi. Oltre a stabilire una dose target usando oli, il suo studio ha anche misurato i livelli di CBD e THC nel sangue e ha mostrato che questi livelli sono rimasti bassi. Lo studio ha utilizzato un olio che conteneva 20 parti di CBD in una parte di THC.

“Le persone sono molto preoccupate per il fatto che i loro figli si stiano sballando”, ha detto, ma sulla base di questi risultati, aggiunge, questo non è “tanto preoccupante”, almeno in questa popolazione.

E contrariamente alla credenza comune, ha scoperto che il farmaco sembrava aiutare con la funzione cognitiva, invece di comprometterlo. È tuttavia cauto e avverte che lo studio è stato condotto su un piccolo numero di bambini.

Con il panorama della cannabis che cambia rapidamente in Canada, i medici sono in cerca di consigli. La Canadian Pediatric Society ha in programma di pubblicare documenti di orientamento questa estate, secondo il suo copresidente del gruppo di lavoro sulla cannabis, la dott.ssa Christina Grant, specialista in salute degli adolescenti presso il McMaster Children’s Hospital.

Nel frattempo, dice che ogni giorno consiglia agli adolescenti nel suo ufficio di Hamilton che la cannabis non è una buona opzione terapeutica per l’ansia e la depressione.

“L’effetto è l’opposto”, afferma, osservando che un sesto dei giovani che sperimentano la cannabis, anche per automedicazione, sviluppano un disturbo da consumo di cannabis.

Mentre i medici attendono le raccomandazioni, Kelly afferma che il suo consorzio di ricerca ha avviato cinque nuovi studi clinici sulla cannabis medica nei bambini e altri gruppi di ricerca canadesi stanno rapidamente cercando di recuperare.

“Certamente non penso che possa essere la cura per tutti. Non è magico. Ma ci sono alcune aree che stanno promettendo … dovremmo investire nella ricerca “, afferma Kelly.

Traduzione dell’articolo ‘Peditricians seeing a growing demand for medical cannabis for kids’ di Michelle Ward, L’Université d’Ottawa/University of Ottawa

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00
Cannabis light, un piacere da gustare in tanti modi...

Cannabis light, un piacere da gustare in tanti modi...

Tanti modi diversi per provare la cannabis light

Molte persone tendono a sottovalutare troppo le sue potenzialità; è vero che può essere rollata e fumata in qualsiasi momento, tuttavia ci permette anche di divertirci anche in cucina.

Una delle ricette più facili con la marijuana light è la preparazione dei biscotti al forno, dove oltre alla sostanza servono solamente altri due o tre ingredienti che sicuramente tutti abbiamo nel frigo: farina, uova, lievito ed il gioco è fatto.

Non è necessario aver partecipato a Master chef per riuscire ad ottenere un dessert squisito, facendo un rapido giro sul web potrete trovare le ricette di altre persone, correlate naturalmente a dimostrazioni video.

Se volete puntare su qualcosa di più veloce e meno impegnativo, vi consigliamo invece la granita, bevanda dissetante indispensabile sopratutto d’estate. Basterà fare un infuso di marijuana light e successivamente mettere in funzione la granitiera domestica, in pochi minuti il caldo afoso lascerà spazio ad una bellissima sensazione di rilassamento. Inutile precisare che anche i punti vendita online vendono buonissimi preparati a prezzi davvero convenienti, che potete acquistare con pochi click.

Consumare marijuana light è dannoso?

Dopo aver stuzzicato il vostro appetito con tutte queste ricette a spazio di cannabis vi starete sicuramente chiedendo quali sono i rischi relativi all’assunzione di questa sostanza; ma noi siamo qui pronti a rispondervi, con i dati scientifici alla mano. Assumere marijuana light dopo il compimento del diciottesimo anno d’età, ed in modo responsabile, non provoca alcun danno sul nostro organismo , contrariamente contribuisce alla guarigione del corpo. Potrebbe sembrare una fake news, ma sono state create terapie a base di cannabis, che stanno dando risultati strabilianti. Uomini e donne che prima erano costretti a subire forti dolori ossei e articolari adesso riescono a trovare sollievo consumando marijuana light, ovviamente sotto prescrizione del medico. E’ proprio l’Ordine dei Medici l’autorità che ha consigliato ai singoli specialisti di considerare questo tipo di terapia nel piano di intervento, rimpiazzandola ove possibile ai classici farmaci, senza dubbio molto più nocivi per la salute viste le alte dosi di sostanze chimiche contenute all’interno.

Chi assume marijuana light in Italia?

Non esiste una fascia esclusiva di consumatori; certamente i giovani sono quelli che acquistano maggiormente, tuttavia anche i più anziani non sembrano essere affatto spaventati da questa novità. Una volta informatesi in maniera adeguata le persone realizzano che non c’è effettivamente alcun rischio, un avvicinamento all’erba dovuto anche alle numerose campagne di educazione al consumo responsabile promosse dallo Stato. Le attività più colpite dalla comparsa della marijuana light sul mercato sono proprio le produzioni di tabacco, le cui sigarette provocano annualmente troppi morti. Anche i fumatori più incalliti si stanno avvicinando lentamente al consumo di questa sostanza molto meno dannosa e decisamente più efficacie nel rilassamento del corpo. Molte di queste produzioni, tra cui la ormai affermata Phillip Morris, stanno cercando di ribellarsi all’introduzione nei negozi e nelle tabaccherie di canapa legale; fortunatamente intervengono sempre le associazioni di consumatori del territorio, che fanno prevalere il loro diritto alla libera consumazione. Se anche voi volete provare con mano la marijuana light non vi resta che acquistare le migliori infiorescenze offerte dal mercato grazie a PrimeroRoma!!!

Articolo tratto da: https://conosciroma.it/

Acquista la migliore cannabis light legale al 100%. Spedizione rapida e garantita in tutta Italia

White Widow infiorescenza CBD indoor

10,0027,00 5,00 - 13,50

Trinciato cannabis light CBD

10,00130,00 5,00 - 65,00

Shiva – infiorescenza CBD outdoor

7,00200,00 3,50 - 100,00

Fruit Cake CBD outdoor

18,00250,00 9,00 - 125,00

Yummy – infiorescenza CBD outdoor

7,0030,00 3,50 - 15,00